Il Signore delle Mosche. Vol II

Come commissionare un comune del Rokugan.

Avevamo lasciato i Nostri a fronteggiare la minaccia rappresentata da Kyoshi (e non Eiji), con tanto di accoppamento del suo infantile corpo.

Innanzitutto l’Evento della serata: Garou muta magicamente in Ciro! Una trasformazione incredibile, tutti rimangono attoniti e si chiedono come possa essere riuscito a imbastire un così bel trucco di magia.

Comunque, dicevamo: i nostri fanno trascinare il cadavere da due Ashigaru fino alla buca con sotto le mostruosissime uova e, appena si guadagnano l’accesso, vanno a chiamare il Magistrato.

Questi vuole scendere a dare un’occhiata e decide (forse finalmente un’idea giusta) di dare tutto alle fiamme ma, disgraziatamente, decide anche di distruggere il corpicino del povero infante al quale potrebbe essere legato il malevolo spirito dello Stronzo (Kyoshi e non Eiji, per la cronaca). Il Bayushi prova ad opporvisi senza successo (anche perché ha scoperto nel mentre che invece di fare affidamento alla sua Intelligence sarebbe stato giusto usare la sua Awarness :P ) facendo notare come il corpo del bambino rappresenti al momento una sorta di prigione per lo spirito di Kyoshi (e non Eiji), fin quando per lo meno Agasha riesce a convincerlo sulla necessità di effettuare per lo meno un esorcismo sul corpo. Questo, manco a dirlo, riesce perfettamente (la nostra Agasha è un’esorcista nata) e Toritaka dice di non sentire più lo spirito dello stronzo aleggiare attorno a loro… dopodiché il corpicino viene dato alle fiamme.

Intanto, il giorno dopo…

Ciro continua ad indagare sulle voci riguardanti al vestito commissionato ad uno dei sarti cittadini, prima però va al bordello (DI MATTINA, vorrei far notare, stadio terminale proprio, Ciro manco fa più prendere il cappuccino in santa pace alle baldracche ormai).

Intanto il Bayushi comprende (complice un fiore di crisantemo come monito) di essersi in qualche modo esposto troppo e l’unica mossa rischiosa da lui fatta è stato proprio ordinare quell’abito… dato che far sparire il sarto sarebbe troppo rischioso (per ora, per lo meno) e certamente sospetto, decide di agire in modo da crearsi un vergognoso alibi erotico per quell’ordine così ben remunerato, prendendo molti altri vestiti e dirigendosi subito dopo al bordello per mettere il tutto in pratica… tra l’altro ora sa perfettamente che qualcuno di palazzo sta indagando a riguardo, dato che ha visto arrivare degli Ashigaru per prelevare il sarto, inoltre deve essere per forza qualcuno di non troppo “importante” dato che hanno lasciato a lui la precedenza nei suoi affari… comunque chiunque scoprirà il gioco erotico si accontenterà del fatto che tutta quella segretezza ha una valida giustificazione.

Agasha va a discorrere con gente a random nella speranza di far sì che il Monaco Innamorato non venga giustiziato (cosa che poi avviene regolarmente), Isamu cazzeggia un po’, la Camomilla fa schifo (ma schifissimo) e Ciro e il Bayushi tornando a Palazzo, il tutto per riunirsi e decidere il da farsi, soprattutto per quanto riguarda la posizione del Magistrato, sempre più dubbia e nebulosa… comunque pare inevitabile dover tornare (prima o poi) al Cimitero, Kyoshi (e non Eiji) con ogni probabilità è tornato alla sua tomba e lì vi è sicuramente rimasto imprigionato, i Nostri sanno che il dargli la pace va al di là delle loro capacità e pensano a come potrebbero chiedere aiuto (e soprattutto a chi), sperando che la notte porti loro consiglio.

Invece, guarda caso, porta ancora incubi… in questo, in particolare, Kyoshi (e non Eiji) pare imprigionato dagli spettri contro cui i Nostri han combattuto la volta che si eran lancia in spedizione al cimitero, all’apparenza dei monaci…

Ma è ovvio che la situazione sia troppo pericolosa così com’è…

Cosa succederà ora? Ci sarà un inaspettato risvolto politico? Oppure si avvicina l’ecatombe?

Sono state promesse sorprese…

Comments

Degliortis Degliortis

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.